Non abbiate fiducia che in voi stessi, nel vostro giudizio supremo, seguite il vostro cammino personale. Non fidatevi di alcun maestro. Ascoltate, praticate, constatate e comprendete da soli. Siate un uomo libero.

(G. Ohsawa)

Sono passati 3 anni da quando Luca Chiesi mi propose di lanciarci nel progetto di traduzione del libro di Jacques Mittler Le Principe de la Paix Eternelle“. Inutile dire che aderii entusiasticamente.
Vorrei poter dire che sembra ieri. In realtà sembrano passati 10 anni!
Sapevamo che era una sfida impegnativa, ma non sospettavamo che ci sarebbe voluto così tanto tempo, e tanta tenacia, e tanta ostinazione, per portare a termine il lavoro.

E così oggi non so se sto sognando o meno, se davvero è vero che questo libro finalmente è disponibile anche per il pubblico italiano!

 

La Grande Opera di Sensei Ohsawa è una ponderosa raccolta antologica del pensiero di Georges Ohsawa, basata sulla consultazione di oltre 6.000 pagine di fonti scritte e orali, di trascrizioni di conferenze e discorsi. Un’antologia sistematica e molto ben organizzata da Mittler, corredata da un dettagliato sommario e da un indice analitico che ne agevolano la consultazione.

E’ il frutto del lavoro costante di 14 persone operanti in Italia, Belgio, Francia, Svizzera e Costa d’Avorio, più una quarantina di altri collaboratori impegnati a vario titolo.

Oltre 730 pagine, che oggi possiamo proporre al lettore italiano per un prezzo incredibilmente basso.

ohsawa procopio
Georges Ohsawa

Diciamo la verità: il 99% dei “macrobiotici” italiani (ma anche anglosassoni e non solo) non conoscono veramente Ohsawa, non hanno mai letto quasi nulla, anche perchè i testi disponibili in italiano sono sempre stati pochi e mal tradotti.
Inoltre, ed è un punto importante, non basta leggere un suo libro per capirlo davvero. Georges Ohsawa era incredibilmente eclettico di natura ed elettrico nella scrittura, passava disinvoltamente da un argomento all’altro e utilizzava spesso un vocabolario tutto suo in cui le parole assumevano un significato molto diverso da quello comunemente inteso.

E’ necessario molto discernimento e, soprattutto, un materiale completo per penetrare davvero l’essenza profonda di Georges Ohsawa.

 

La Fede è il Giudice. Il Giudizio che fallisce è quello che non ha Fede.
Potete mettervi in contatto con me in ogni momento e ovunque; io rispondo al telefono sotto il nome di ‘Fede’

Ed è quello che quest’opera immensa consente di fare.
E il premio, per chi si accinga alla lettura con animo aperto e cuore sincero, è enorme, è letteralmente un tesoro sepolto appena sotto la superficie di ogni parola, di ogni riflessione, di ogni speculazione, dei suoi tanti passaggi spesso provocatori e a volte apparentemente cinici, che avevano il solo scopo di suscitare una reazione forte e definitiva nell’uditorio.

Questo libro copre così tanti temi che sarebbe più semplice forse dire di cosa NON parla. Perchè vasti sono stati gli ambiti della riflessione materiale e spirituale di Ohsawa, dalla medicina alla scienza, dalla poesia alla religione, dalla biologia alla fisiologia alla chimica passando per i grandi temi della civiltà e del progresso umano.

Leggere quest’opera è come percorrere un’avventura nel Paese delle Meraviglie, attraverso sentieri sempre differenti, osservazioni autobiografiche, annotazioni travolgenti come koan, corrispondenze con allievi lontani che rivelano sempre più la personalità incisiva di quest’uomo straordinario il cui unico fine (e unico fine della sua Macrobiotica) era consentire a ciascuno di elevare il proprio Giudizio, e divenire così veramente libero.

Per tutti i “macrobiotici”, questo libro getterà un faro illuminante sulla vera Macrobiotica delle origini, al di là degli insegnamenti di vecchi e nuovi guru, di Michio Kushi, di Herman Aihara, di Rene Levy e anche del “nostro” Mario Pianesi.

Per tutti coloro che non conoscono la macrobiotica, il libro rivelerà un modo completamente nuovo e diverso di guardare il mondo, attraverso quelli che Ohsawa chiamava gli occhiali magici di Yin e Yang. E’ davvero il caso di dire che dopo la lettura “nulla sarà più come prima”. Se vuoi approfondire la figura di Ohsawa forse ti andrà di ascoltare la mia intervista a Supernatural Cafè (clicca QUI) su di lui, ricca di aneddoti che troverai raccontati da Ohsawa in prima persona anche in questo libro.

Ecco alcuni numeri:

  • 732 pagine in formato A5
  • 14 immagini a colori realizzate appositamente per la versione italiana
  • oltre 200.000 parole, per circa 1.350.000 caratteri
  • 975 grammi di peso
  • circa 250 personaggi storici citati ed elencati nell’indice dei nomi
  • oltre 100 argomenti presenti nell’indice analitico
  • circa 500 voci presenti nel sommario dettagliato
  • oltre 6000 le pagine di documenti originali consultate dall’autore

Il volume può essere ordinato al prezzo di € 22 + spedizione.

QUI puoi scaricare il Sommario dettagliato dell’opera.

Mi piace regalarti un piccolo assaggio dei contenuti: QUI puoi scaricare in anteprima la Lettera Ignoramus. Si tratta della prima di una serie di lettere scritte da Georges Ohsawa ai suoi allievi. E’ una gemma preziosa, inedita per il pubblico italiano, nella quale emerge tutto lo spessore di questo personaggio e il solco profondo che stava tracciando in quegli anni nel cuore del continente europeo.

ohsawa procopio

 

Grazie!

 

E tu, cosa pensi dell’uscita di questo libro? Lascia un commento qui in basso e parliamone!

Pensi possa interessare ad altre persone?  Condividilo sul tuo social preferito 🙂

Per leggere altri articoli su Georges Ohsawa clicca qui

Per leggere articoli sulla vera Macrobiotica clicca qui