Cos’è l’Ipnosi Regressiva Spirituale

Oggi quando si parla di Ipnosi ci si riferisce di solito a una di due pratiche prevalenti.

La prima è la cosiddetta Ipnosi Suggestiva, la più utilizzata nell’ambito della psicologia soprattutto motivazionale. Il metodo è quello di instillare nel soggetto suggestioni positive per aumentare la fiducia in sè stessi, ridurre l’ansia o la timidezza, o accrescere determinate qualità come ad esempio la determinazione verso un obiettivo.
La seconda è l’Ipnosi Regressiva a vite precedenti (Past Life Therapy), la cui pratica ha conosciuto un enorme sviluppo negli ultimi anni.
L’Ipnosi Suggestiva lavora esclusivamente a livello mentale e psicologico.
L’Ipnosi Regressiva lavora *nel metodo* a livello psicologico, ma come spiego dettagliatamente in questo post che ti suggerisco di leggere questo è un errore fondamentale, perchè i territori cui si approda in Regressione Ipnotica sono territori non mentali ma spirituali.

L’Ipnosi Regressiva Spirituale è la riscoperta di questo fatto fondamentale, tanto visibile quanto ignorato come la lettera rubata di Edgar Allan Poe, e la correzione di un fraintendimento che porta conseguenze di grande rilievo.
Quali?
Anzitutto, e più importante, il potenziale di guarigione dell’Ipnosi Regressiva (che è un potenziale di guarigione spirituale, non psicologica) è enormemente ridotto nella sua portata. La guarigione ottenuta, e quindi i miglioramenti che ne conseguono sul disagio che la persona manifestava prima della seduta ipnotica, è parziale e spesso superficiale. Quel che si guadagna avviene per via della forte liberazione (catarsi) di contenuti emozionali intensi associati all’esperienza remota che viene rivissuta sotto ipnosi e che è collegata ai problemi attuali percepiti.
In secondo luogo, ci sono dei profili di rischio, perchè la persona che riattraversa un trauma remoto sepolto (non a caso) nelle profondità dell’anima può trovarsi di fronte alla difficoltà di elaborarlo, accoglierlo e gestirlo a livello emozionale.

L’Ipnosi Spirituale aggiunge il tassello mancante alla comune Ipnosi Regressiva. Riconoscendo e rispettando la natura spirituale di questo lavoro in ipnosi, l’operatore sa che l’accesso alle Forze Spirituali, vera fonte di guarigione profonda, è pronto e disponibile. E a tali Esseri Spirituali ricorre per soccorrere la persona e apportare scioglimenti profondi.
E’ qui che si compie la vera guarigione, l’autentica guarigione, che in ipnosi significa la dissoluzione del samskara, del campo di forze costituito da credenze, opinioni su di sè e sul mondo, emozioni negative, che ciascuno di noi ha elaborato a seguito delle esperienze dolorose di vite precedenti e che per questa ragione ci ripropone in questa vita vicende ugualmente dolorose che abbiamo bisogno di superare per il nostro apprendimento.

La differenza di efficacia è enorme. Laddove l’Ipnosi Regressiva “classica” (metodo Weiss, ecc) tende ad alleggerire situazioni di disagio personale e consente comprensioni importanti ma limitate al piano intellettuale, l’Ipnosi Regressiva Spirituale permette di rimuovere letteralmente porzioni del samskara personale, e cioè la radice delle nostre sofferenze nell’attuale incarnazione.
E’ il motivo per cui spesso 1 o 2 sessioni di Ipnosi Spirituale sono tutto quel che serve (in presenza o via Skype) per sciogliere i nostri nodi profondi. Si tratta letteralmente, come spiego in questo post, di Miracoli nel senso più elevato e completo della parola.

Un’altra differenza è che l’Ipnosi Spirituale comprende al suo interno campi di applicazione solitamente non contemplati dalla comune ipnosi regressiva.
Uno è quello, importantissimo, del taglio delle corde energetiche/eteriche che si creano nelle relazioni umane e spesso sopravvivono alla chiusura o alla trasformazione dei rapporti, creando un legame incomprensibile a livello cosciente e che viene avvertito come una costrizione, o una sudditanza, o una dipendenza.
Un altro è quello, se possibile ancora più importante, della Spiritual Releasement Therapy, che permette di allontanare dalla propria aura energie interferenti che possono esservi insediate: spesso vere e proprie entità (eartbound, cioè spiriti di defunti rimasti a vagare sul piano terreno; ma anche esseri dell’oscurità), e non di rado forme-pensiero, o interferenze extraterrestri.

L’Ipnosi Spirituale è un approccio di altissimo valore, che richiede grande cuore e dedizione da parte del terapeuta, oltre a una preparazione solida e molto approfondita.
E’ una sfida sia per l’operatore che per chi sceglie di sottoporsi a una sessione di lavoro, ma è una sfida ricompensata con la gioia vera e profonda del più altro incontro con il proprio Sè. Vita dopo vita.

ipnosi-regressiva-spirituale

 

Clicca QUI per leggere tutti i post sull’Ipnosi Spirituale. Ti segnalo in particolare:

 

Vuoi saperne di più sull’Ipnosi Spirituale? Scrivimi!

Vuoi essere aggiornato sui nuovi articoli pubblicati su Erewhonians? Iscriviti alla newsletter!

Iscriviti alla newletter di erewhonians! inserendo il tuo indirizzo e-mail e cliccando su Iscriviti.
Puoi annullare l'iscrizione alla newsletter in qualunque momento.