Le prime edizioni di 🌟Verso Sè si sono svolte il 9, 10 e 11 marzo 2018 e il 12, 13 e 14 ottobre 2018 in un casolare nelle campagne romane immerso in una natura generosa e incontaminata.

E’ stato un viaggio profondamente spirituale e rigenerante, per noi che l’abbiamo organizzato e per ciascuno dei partecipanti.

Ci piace lasciare la parola a ognuno di loro, che ringraziamo per avere voluto condividere la propria esperienza. E’ meraviglioso osservare quanto sia profondamente individuale il vissuto di ciascuno. Questo rivolgersi alla propria unicità non a caso è la qualità più fondamentale di 🌟Verso Sè.

Grazie!

Anna e Fabio

 

VERSO SE’ è per me indefinibile. Ovvero non inquadrabile con una parola. Lo si potrebbe considerare “esperienza” ma ciò comporterebbe inevitabilmente una limitazione di ciò che è stato, E’ e sarà.
Non ci sono stati molti ragionamenti, ho sentito dentro che era il momento di aderire. Tutto diceva SI anche se non era chiaro ciò che si sarebbe palesato nella materia.
VERSO SE’ è l’anello di congiunzione tra il percorso che mi ha condotto ad esso e il percorso che si è delineato e si delineerà sempre con maggiore consapevolezza e chiarezza.
Perchè VERSO SE’ è senza tempo.
Gli strumenti che acquisisci, sono a tua disposizione per sempre, li fai tuoi, diventano te, VERSO SE’ diventa te, perchè chi ti guida vuole prima di tutto la tua libertà personale e non desidera farti entrare in una relazione di dipendenza da un supporto esterno. NO. Fabio e Anna Ornella, sono due guide d’eccezione, esseri fantastici e rari che vogliono solo trasmetterti la forza di comprendere che dentro te c’è la LUCE come in ogni altro essere su questa terra, e che portare fuori quella luce significa guarire te, guarire il mondo.

Asja Rebecca

 

Questa esperienza è stata qualcosa di profondo, nel senso che quasi ha bypassato la mente per andare a lasciare qualcosa nel cuore. Mi emoziono a pensarci, è come una magia, anzi è una magia.
La cosa che più noto è la capacità acquisita, assolutamente naturale, di percepire tutto diversamente, un rivalutare ogni cosa, compreso me stesso, vedere un po’ più in là. Veramente mi sento come se avessi ritrovato parti di me che si erano perse per strada. Sono sicuro che le forze invocate hanno lavorato per noi e con noi, non c’è dubbio. Ho ritrovato l’energia vitale che mi fa apprezzare quello che c’è, e mi fa percepire che esiste una progettualità negli eventi e che mettendoci il cuore, ogni cosa non può fare altro che fluire naturalmente. E se ci sono intoppi, inciampi, hanno un motivo d’essere, e a posteriori si vedrà come erano giusti per quel momento. Il fatto è che alcuni concetti si sentono, si credono e si sanno ma sentirli a livello profondo come qualcosa si certo è una forza maggiore a disposizione. Ora sento ciò che sapevo.
A guidare questo incontro erano con noi AnnaOrnella e Fabio, ovviamente preparatissimi su vari argomenti, tecniche, disciplne, studi, anche se soprattutto si percepisce la passione e l’amore che mettono nel volere e favorire il bene delle persone. Questo è quello che fa commuovere, quello che più rimane.
Non ricordavo di poter sentire quello che ho sentito quei giorni, e che continuo a sentire tutt’ora. I miracoli avvengono ogni giorno, ne sono convinto.

Davide

 

Sono ancora immersa in questo spazio di amore che mi ha avvolto in questi giorni.. mi sento leggera, felice e soprattutto grata per quanto ricevuto. La vostra attenzione speciale per ognuno di noi, la semplicità con cui mi sono trovata a fare esperienze così nuove per me, le persone meravigliose con cui ho condiviso questo percorso…in una natura grandiosa eppur tanto vicina, mi hanno permesso di sconfiggere il dolore fisico e di entrare in una dimensione di fiducia totale nella vita. Gli esercizi mi hanno permesso l’incontro con tante parti di me.. e tutto ciò sperimentando profondità e leggerezza. So che non sono sola nel cammino e questo è una grande sicurezza.

Ogni giorno che passa ..si rivela sempre più la potenza del lavoro spirituale.. .è come se finalmente il mio centro non fosse più la mia testa ..ma il mio cuore. Sento che da li ora parte il mio vedere ciò che mi è intorno. Come se avessi lasciato la vecchia pelle e mi stessi trasformando in qualcosa di nuovo: mi sento avvolta ed immersa in una grande luce che mi scalda con attorno a me i miei antenati.. L’esperienza potente di questi giorni è stata un grande dono di cui sono profondamente grata. La presenza di questo meraviglioso cerchio è ancora qui: so che tutti voi siete al mio fianco..e mi date forza e leggerezza.

Simonetta

 

Farò un grande tesoro di ciò che ho vissuto. Tutto è stato inaspettato.
In questi giorni, diversamente da quanto mi accadeva prima, che dopo i trattamenti stavo male, ero abbattuta e piangevo fino a prosciugare ogni lacrima, io mi sento diversa.
Sono contenta di ciò che sono: ma chi sono?
So che è solo l’inizio di un nuovo cammino; questa volta, però, non solo in salita.
Sono fiera e volteggio nel vuoto dell’aria, facendomi beffa di quello che ero!
Continuiamo così perchè siamo fantastici.
Grazie, grazie, grazie a tutti noi.

Lucia

 

 

Per me i 3 giorni di Verso Sè sono stati inaspettati, intensi e sconvolgenti. Sconvolgenti per la grande energia, amorevolezza e cura reciproca che è scaturita dal gruppo di partecipanti in pochissimo tempo. Sconvolgente per la capacità chirurgica dei lavori proposti di arrivare dritto al punto in poco tempo dipanando dubbi e vedendo in modo più chiaro cause e dinamiche di alcuni problemi offrendo nuovi spunti per il proprio percorso.
Nei 3 giorni di Verso Sè potuto percepire e toccare con mano tante cose che avevo compreso solo intellettualmente sui libri e ho trovato in Anna Ornella e Fabio due splendide persone, ricche di talenti che non vengono ostentati e che si hanno modo di scoprire con il passare dei giorni che si trascorre con loro.
Aggiungo anche che negli ambienti “spirituali” non è facile trovare persone così oneste, affidabili e capaci anche di leggerezza e senso dell’umorismo.
Consiglio a tutti caldamente di provare quest’esperienza.

Marco

 

Grazie Anna Ornella e Fabio per questo sorprendente e prezioso viaggio vissuto insieme durante questi tre giorni di intensa trasformazione.

Mi sono completamente abbandonata all’ignoto, con serena fiducia e apertura e tutto si é manifestato nella sua totale perfezione. Il viaggio che ci avete fatto fare é stato penetrante e intenso e allo stesso tempo magico. Ci ha messo in contatto con la parte più profonda di noi stessi, con la nostra energia e con la capacità che ogni scintilla divina ha di portare guarigione per se stessa.

Ci avete accompagnati amorevolmente a compiere un salto quantico, una trasformazione alchemica, con tutta la vostra preparazione ed attenzione ad ogni dettaglio. Vi siete presi cura della nostra anima e del nostro corpo proponendoci anche una dieta sana ed equilibrata in linea con lo spirito del lavoro da compiere.

Il vostro manifestarvi insieme come guide di questo percorso é stato davvero incredibile! Siete riusciti a far emergere la gioia nel cuore di ognuno di noi, perché é proprio lì che siete arrivati! con le vostre parole e le esperienze che accuratamente avete scelto di farci vivere. 

L’augurio é che tante altre persone possano avere la possibilità di vivere quello che abbiamo vissuto con noi stessi e con gli altri durante questo intensivo.  

Grazie di cuore! 

Chiara

 

Scrivo un mese esatto dopo l’intensivo di ottobre con Anna e Fabio. Questo tempo mi ha permesso di far sedimentare i processi avvenuti nei tre giorni. Sono successe molte “prese di coscienza”, molte magie, la più importante è il sentirmi più sicuro di me stesso nel mostrare la mia autenticità e mi sta permettendo piano piano di sciogliere e lasciare andare molte maschere e protezioni che avevo creato per difendermi.

È come aver iniziato a cavalcare un’onda della vita diversa da quella che è stata cavalcata prima, avvertendo una totale fiducia nella Vita, consapevole sempre più che tutto ciò che mi accade è solo per la mia evoluzione. I vari lavori in solitaria o in gruppo (soprattutto quelli di estrazione sciamanica) hanno aumentato la mia consapevolezza dei mondi sottili, spirituali, assottigliando quel velo che separa la realtà ordinaria dalla realtà ultrasensibile.

È stato un intensivo molto intenso, le energie e i processi avviati stanno lavorando ancora e si concretizzano anche nella vita di tutti i giorni, mi sento più centrato e reagisco in modo più ponderato alle situazioni. Si direi un piccolo miracolo. Ci sarebbe ancora molto da raccontare, ma per me non sono semplici da spiegare a parole.
I due condottieri Anna e Fabio ci hanno guidato in modo magistrale.
Walter

 

“Nel mondo io vi mando come pecore in mezzo ai lupi”… che i lupi siano i benvenuti, ma perdonatemi se non me ne avvedo poiché ora sono intento a trovare la mia fragola.

Il viaggio VERSO SE’ è stato molto più di un incontro volto a portare e sciogliere i dilemmi di ognuno. Nei giorni trascorsi assieme, avevo anche perso il contatto con ciò che mi ero portato nello “zaino” contenente il mio dilemma….

Aver incontrato persone così nobili d’animo, così pure, così lontane da giudizi e pregiudizi, mi ha arricchito enormemente. Mi trovo ancora nella fase di beatitudine e lentamente sto metabolizzando TUTTO il percorso fatto assieme.

Anna e Fabio, siete molto di più che semplici relatori, insegnanti e formatori.  Avete portato al Casale il vostro CUORE. L’equilibrio che c’è in voi è un insegnamento prezioso e cristallino, e questa purezza che traspariva dagli occhi, l’ho percepita in maniera vivida anche tra gli altri fortunati partecipanti di questo fantastico viaggio.

Mi sento diverso, più ricco e soprattutto so di essere prezioso per me stesso e per il COSMO intero. Corpo Anima Spirito si stanno ascoltando, perché ora non parlano più il venusiano, il marziano o chissà quale altra strana lingua. Mi sono reso conto che cercare di capire quale sia la mia missione qui in questo tempo non ha più importanza. Ciò che conta è l’armonia delle forze che albergano in me e so che non dovrò cercare più risposte perché potrò semplicemente ascoltarmi e così sarò l’uno.

E’ bello non sentirsi più soli, è meraviglioso sapere che anche in questo istante al MONDO c’è qualcuno che sta pregando per tutti noi, così come abbiamo fatto insieme per TUTTI stringendoci attorno al nostro CERCHIO SACRO. L’intuizione che mi portavo dentro l’avevo assopita credendo che fosse una voce da non dover ascoltare, invece grazie a quanto è accaduto in questi tre giorni, grazie alla potenza del creato, ora è presente viva e possente.

Ogni istante sarà prezioso, non mi sento arrivato è probabilmente mai lo sarò. Il tempo, così come lo concepiamo noi, trascorrerà seguendo il flusso dell’evoluzione e non guardando il ticchettio di un orologio. Incontrerete ancora tante persone e loro sapranno senz’altro cogliere quanto di prezioso saprete donare.

Marco

 

Grazie ad Anna Ornella, Fabio e ai miei compagni di viaggio. Viaggio che mi ha dato l’opportunità di riscoprirmi e trovare la forza di spazzare via tutti i miei peggiori incubi. Certo, ci sono ancora dei momenti in cui mi soffermo a pensare a tutto ciò che ho vissuto e mi ha inaridito, ma questa esperienza mi ha dato la possibilità di guardare il mondo con altri occhi e lasciarmi alle spalle le cose negative anche perchè adesso ho la consapevolezza di tutto ciò.
E’ stata un’esperienza meravigliosa ed intensa, grazie a tutti voi mi sono sentita di nuovo amata e soprattutto capita.
Grazie, grazie, grazie.

Maria Teresa

 

 

Grazie per avermi dato l’opportunità di conoscere me stessa più in profondità e di avermi aiutato ad aprirmi al mondo… Che dire? E’ stata l’esperienza più emozionante che io abbia mai provato, ho sentito l’amore puro toccare e riempire il mio cuore, ho vissuto questi giorni meravigliosi senza farmi invadere da paure e resistenze, vivendomi appieno ogni momento.

Mi sento molto più sicura, piena di gratitudine e speranzosa di raggiungere i miei obbiettivi.

Anche la condivisione con il gruppo è stata terapeutica, finalmente mi son sentita amata.

Maria

 

 

 

In questi giorni sono stato male, ma SEMPRE consapevole di quanto fosse necessario. In fondo lo sapevo ancor prima di partire. Ho visto gli altri alleggerirsi e tirate un sospiro di sollievo mentre io sprofondavo sempre di più nel mio tormento. Ma nonostante questo sono tornato a casa con uno spirito di pace e amore che non capisco, ma abbraccio con gioia e gratitudine. In questi giorni ho sentito molto gli altri, fino a sentirli parte di me. Davvero il dolore non ha latitudine e longitudine, né faccia, così come la gioia e allora siamo tutti uguali di fronte ala vita, veramente connessi, veramente fratelli, veramente un’ UNITÀ. Spiegarlo a parole è impossibile, ma io l’ho sperimentato ed è veramente forte. Non è solo empatia, è condivisione delle anime. È COMPASSIONE.

Non ho idea di dove mi porterà tutto questo, ma sento che sto continuando un percorso di rinascita necessario. E, soprattutto, non ho paura.

Sergio

 

 

 

VIAGGIO VERSO SE’… nessun nome poteva essere più adatto.

Veramente difficile esprimere con le parole ciò che ho vissuto fuori e dentro di me in quei 3 meravigliosi giorni di armonia, di stupore, di Amore, di gratitudine, di comprensione profonda e intuitiva delle dinamiche che stavano accadendo.
Non si può raccontare, non ci si riesce.
E’ stato tutto tremendamente stupendo, coinvolgente, profondo, accogliente.

AnnaOrnella e Fabio con profondo Amore, grande competenza, enorme pazienza, sgorgante desiderio di aiutare gli altri, sono riusciti a creare una magia, un legame profondo con noi e tra di noi partecipanti al seminario, hanno agito sempre in maniera profonda ma discreta, piena di Amore e senza giudizio, e grazie alla perfezione di questo lavoro sono riusciti a creare un gruppo di lavoro coeso, collaborativo, aperto e disposto a mettersi completamente in gioco.

Cos’è successo in questi 3 giorni? Di tutto! Sblocchi emotivi, grandi pianti, abbracci lunghissimi e pieni d’Amore, risate a crepapelle, empatia, solidarietà e grande desiderio di rimanere in contatto tra di noi e di reincontrarci a breve.

Dentro di me sento che sono cambiate molte cose, avverto una consapevolezza diversa, una maggiore profondità e un crescente desiderio di scoprire sempre di più me stessa, il mondo spirituale e materiale, le dinamiche che si creano nella mente delle persone e nelle relazioni, La mia sete di conoscenza è stata in parte appagata, ma più che altro è stata alimentata a porsi sempre più domande e a cercare dentro di sé le risposte, senza forzature e lasciando andare la parte razionale. Il messaggio forte che mi è arrivato e che sento dentro di me è quello di seguire il flusso, ciò che viene dal mio vero Io, senza opporre resistenze inutili e dannose, ma seguendo ciò che mi suggerisce il mio Cuore, che ha sempre ragione.

In questi giorni, a distanza di una settimana, gli eventi si stanno succedendo con una sincronicità impressionante, e anche ciò che può apparire una disgrazia la vedo come opportunità.

Un immenso senso di gratitudine sgorga dal mio interno verso l’esterno e la mia Luce si riflette sugli altri: lo avverto, lo percepisco in maniera forte perchè ho grandi riscontri senza cercarli; gli eventi sincronici favorevoli e le richieste da parte degli altri nei miei confronti si verificano in maniera sempre più poderosa e soddisfacente.

E’ davvero difficile spiegare con le parole terrene la magia che si è compiuta in quei 3 giorni meravigliosi… bisogna solo viverla <3

Laura

 

 

Ho avuto il privilegio di vivere la prima esperienza di “Verso Se” e riVivere “Verso Se 2” è stato un desiderio che si è spalancato come l’invito ad aprire La Porta per andare Oltre.

L’intuizione che da subito ho avuto è combaciata con ciò che Anna e Fabio sin dai primi momenti di contatto avevano anticipato: sarebbe stato tutto diverso e per questo nuovo, ma anche tanto simile e così ugualmente e deliziosamente intenso.

Sono tornata nel quotidiano della mia vita e alla domanda: “come sono stati questi 3 giorni?” ho risposto: “come tre anni, o forse tre secondi!”, quindi mi sono accorta che ciò che ho vissuto è stato, anzi è, un senza-tempo.

Al: “dove sei stata?” ho detto: “immersa nella natura e dentro me”, ho capito quindi che è stato, anzi è, anche un senza-luogo.

Grazie Fabio e Anna, per la dimensione di eterno che ho respirato, accolto, gustato, grazie per il viaggio InFinito tra l’Io personalità e il Se anima che continuo a percorrere, quell’incessante fluire come un’onda che avanza e si ritrae senza fare resistenza, quello stare dove la vita mi pone, con quello che c’è e quello che rimane quando qualcosa va via, quella voglia di conoscere talenti e opportunità per vivere in modo sempre più armonico e gioioso.

Grazie anche quest’anno per la presenza costante durante l’Evento e nei mesi che lo hanno preceduto, perché questo è uno degli aspetti che mi fa Sentire di Essere veramente a Casa.

Cinzia

 

 

Ho intrapreso il “viaggio verso me” in un luogo magico, un posto incantevole immerso nel verde alle porte di Roma.

Con me c’erano altri dieci meravigliosi compagni di avventura con i quali ho condiviso momenti di grande intensità e ispirazione, che hanno fatto risuonare le nostre anime e che ci hanno fatto sentire tutti figli dello stesso cielo.

Anna e Fabio sono stati i due magici condottieri di questa affascinante, ma anche impegnativa esperienza che mi ha consentito di guardare in profondità dentro di me e di sciogliere dei nodi che mi portavo da tutta la vita e che condizionavano in modo pesante le mie scelte ed esperienze. Con la loro sensibilità, competenza ma soprattutto con la rara capacità di vedere “oltre” mi hanno permesso di entrare in una profonda connessione con me stessa, una sensazione di essere in sintonia con la Vita che non mi ha più abbandonato, la percezione di avere un cuore grande che può contenere tutto l’Universo.

Per la prima volta è come se avessi sperimentato davvero la presenza dello Spirito, avessi sentito che non sono sola e che tutto ciò che accade dipende in qualche misura da me. Ho sentito di avere il potere di cambiare, ma anche di poter essere di reale aiuto per gli altri. Ho sentito di avere degli alleati, di poter fare delle scelte con più consapevolezza, di avere in mano degli strumenti per sentire la magia che si cela in ogni angolo dell’esistenza.

Posso solo ringraziare Anna e Fabio per avermi dato la possibilità di fare questa esperienza, di conoscere persone straordinarie, di ritrovare finalmente, se non tutta, almeno una parte di me stessa!

Antonella

 

 

Che vita facciamo noi tutti?

Qualche giorno fa ho letto un tweet che recitava più o meno questo: “un uomo comune trascorre la giornata pensando a sera, la settimana aspettando il weekend e l’anno in attesa delle vacanze”. Per fortuna è un po’ di tempo che ho smesso di vivere così , ma ritagliare 3 giorni in un calendario fitto di impegni mi è comunque costato coraggio. Il coraggio di dire no a proposte di lavoro – chi è libero professionista mi capirà- e il coraggio di dare precedenza a me stessa, intercettando una debole ma intensa vocina che arrivava da chissà dove, dentro di me. Ciascuno di noi potrebbe sentire la sua voce interiore se solo ci si fermasse un attimo con l’intento di ascoltarla, certo però se incontri degli angeli che ti sturano amorevolmente le orecchie è parecchio più semplice.

Io li ho incontrati, gli angeli, si chiamano Anna e Fabio. Hanno sembianze umane, ma l’infinita dolcezza che accompagna ogni loro parola e gesto, la grande saggezza che si coglie nei loro generosi insegnamenti, e la totale dedizione nella loro missione non possono che essere definite angeliche. In una incantevole location, totalmente tagliati fuori dal mondo ma incredibilmente a due passi da Roma, siamo riusciti a fermare il tempo. Noi, sospesi tra il cielo e la terra, a guardare in faccia ognuno il proprio dilemma, armati di consapevolezza e amore cresciuti nel mese di preparazione che ha preceduto il ritiro. È vero che si può affrontare tutto anche a livello individuale, magari a tu per tu protetto nella privacy, ma l’energia del gruppo è un inestimabile valore aggiunto e la determinazione di ciascuno era accresciuta dal solo fatto di essere uscito dalla propria zona di comfort.

Il difficile è stato tornare poi nella realtà, le papille gustative che arricciano il naso a contatto con le verdure del supermercato (ma davvero le avevo sempre mangiate?!?), rendersi conto che tutto il frastuono della città anestetizza inevitabilmente i 5,6,7 sensi che la natura ci ha dato in dotazione. Ma una volta che sei passato nell’esperienza, sei un’altra persona. Conservi il ricordo di ciò che sei sotto gli strati di corazza e sei pronto a proseguire con una rinnovata energia e fede.

Una solida fede, sostenuta dall’immensa gratitudine verso tutto ciò che è stato e per aver avuto il coraggio di farlo accadere.

Akané