• Nessun prodotto nel carrello.

  • LOGIN

Il Sentiero dell’Angelo Custode

Una lettera per te

 

Cara amica, caro amico.

 

Non so di quale generazione sei tu. Alla mia, nell’infanzia, era stato insegnato a recitare una bellissima preghiera:

 

Angelo di Dio,

che sei il mio custode,

illumina

custodisci

reggi e governa me

che ti fui affidato

dalla Pietà Celeste.

 

Penso siano stati gli ultimi residui sussulti dell’interesse angelico nel cattolicesimo. Non mi è più capitato di sentir parlare degli Angeli, nelle chiese.

Ricordo che mi addormentavo, dopo la preghiera, con la certezza di essere accudito e protetto.

 

Esaurito l’impulso spirituale così proprio dell’infanzia, dovettero passare molti anni perché riscoprissi, nei miei studi e percorsi esoterici e spirituali:

  • che gli Angeli esistono davvero
  • che si può davvero chiedere aiuto agli Angeli, confidando di ottenerlo
  • che l’Angelo Custode esiste.

 

Sì, il Santo Angelo Custode esiste. Sta con noi, con me, con TE, fin dalla nascita.

Silenzioso e generalmente non scorto, ti osserva e ti assiste in ogni momento della tua vita. C’era, nell’insuperabile gioia dei tuoi giorni luminosi. C’era, nell’abisso del tuo più profondo dolore.

E anche adesso è con te.

Perché non lo sai, allora? Perché non lo senti?

Risposta semplice: perché non lo cerchi.

Risposta complessa: perché siamo disabituati a contattare lo Spirito dentro di noi.

 

Ma il contatto con l’Angelo Custode è possibile.

Gli esoteristi lo sanno da sempre, anche se hanno sempre faticato a capire come realizzarlo, questo contatto.

Dal quattordicesimo secolo hanno sbattuto la testa su un antico grimorio che spiegava come fare: ci volevano diciotto mesi di costante preghiera, privazioni, purificazioni. L’ultimo giorno si faceva uno speciale rituale et voilà, se tutto andava bene, partiva “l’incontro e il dialogo con l’angelo custode”. Molti sono riusciti, molti no.

 

Oggi, la straordinaria opera di decodificazione di antichi testi finora celati ha aperto nuove vie.

Oggi conosciamo metodi molto più semplici per realizzare la conoscenza dell’Angelo, in molto meno tempo e senza fustigazioni.

Oggi l’incontro col proprio Santo Angelo Custode è letteralmente alla portata di tutti.

Unico requisito: avere un sincero impulso di cuore, ed essere interiormente determinati.

 

Perché voler creare una relazione con l’Angelo Custode?

Perché la vita fluisce più armoniosa. Perché domande insolubili trovano risposta. Perché vicende inspiegabili della nostra vita assumono un senso, in una cornice più ampia. Perché l’Angelo può indirizzarci e sostenerci nelle decisioni difficili, nelle sfide,  nei conflitti, nella nostra necessità di capire senza dover essere sempre soli a farlo. Perché l’Angelo può assisterci, giorno dopo giorno, anche nella realtà esteriore con cui dobbiamo confrontarci, dissolvendo ostacoli, generando opportunità.

 

Come si fa, allora?

Tocca pregare interminabilmente? praticare complessi rituali? entrare in estenuanti meditazioni? astenersi dal piaceri del corpo e dello spirito?

No. Occorre soltanto volerlo, ed esprimere questa volontà con i giusti metodi. Metodi semplicissimi, che rubano pochi minuti al giorno.

 

Si tratta di un percorso spirituale, in parte individualizzato, che faremo io e te, insieme. Potente, entusiasmante e vero. Durerà dai 4 ai 6 mesi, e non ti richiederà nessuna abilità che tu già non possieda. E farà in modo, se tutto andrà come deve, di farti realizzare l’incontro con il tuo Santo Angelo Custode.

 

Ti interessa? Se sì, SCRIVIMI per saperne di più. Se no, grazie – ma davvero grazie – per aver avuto la pazienza di leggere fin qui.

 

Un caloroso abbraccio.

Fabio

top
Made © Aionmedia. All rights reserved.

Privacy Preference Center