"Presenze invisibili" in casa:

perchè sono pericolose, e come scoprirle e rimuoverle (senza diventare esorcisti)

“Mamma, ho un nuovo amico. Si chiama Francesco, ha 6 anni e vuole giocare con me. Però tu non puoi vederlo.”

Ti è capitato? Se non a te, probabilmente avrai sentito qualcosa di simile da un amico o un parente.

Oppure: è notte fonda, tutti dormono, la casa è immersa nella quiete. Improvvisamente: BUM! Un oggetto, un libro, un soprammobile, cade rumorosamente a terra in un’altra stanza. Vorresti poter pensare “è stato il gatto”, ma tu un gatto non ce l’hai.

Ancora: “hai sentito anche tu?“. “No, cosa?”. “Non hai sentito chiamare il mio nome?!

Gli esempi si sprecano. Esempi di cosa? Del modo in cui si manifestano le attività di quelli che comunemente chiamiamo “fantasmi” (etimologicamente da phaínomai, ‘appaio’). Lo so, oggi tendiamo a liquidare velocemente questi temi parlando di superstizioni, ripetendoci che non possiamo vederli e dunque “non esistono” (nemmeno Dio possiamo vedere, e nemmeno l’amore che ci accende il cuore).

Tuttavia ti chiedo di ripensare un attimo a certi eventi strani e singolari della tua vita, o raccontati in famiglia. E a chiederti se onestamente sei riuscito a trovare una spiegazione “razionale” VERAMENTE valida per ciò che è accaduto. Probabilmente no.

Il bambino è in grado di riferire per filo e per segno i dialoghi col suo amico immaginario. Il libro cascato a terra non stava affatto in posizione precaria. E… SI’, tu hai davvero sentito pronunciare il tuo nome.

I fantasmi esistono. Non c’è cultura, popolare e religiosa, in cui non se ne parli, e sono esattamente quel che da sempre si dice che siano: anime vaganti di uomini un tempo in vita, che dopo la morte sono rimasti “bloccati” sul piano terrestre della vita. Non sono ascesi al Cielo, non sono tornati alla Casa del Padre, dillo come vuoi.

Sono ancora qui, con noi. Frequentano gli stessi luoghi. Spesso cercano di interagire con la materia (ecco perchè un libro può cascare o un oggetto può rompersi improvvisamente). Molti tra loro non sono nemmeno del tutto sicuri di essere morti davvero, o non vogliono accettarlo. Cercano di parlarci ma noi non possiamo sentirli. I più acuti invece hanno compreso la loro situazione, e trascorrono il loro tempo (ne hanno tanto, non hanno più bisogno di dormire) sperimentando questa dimensione di vita così nuova e strana in molti modi.

Ad esempio interagendo con noi, e interferendo con noi.

Hai presente quei sogni assurdi eppure così reali? Hai presente quella volta che “ti è sembrato” di vedere qualcuno all’ingresso della camera? E quel sonno così spesso disturbato da sensazioni sinistre, quasi angosciose, che non riusciresti a mettere in parole?

Cosa vogliono da noi i fantasmi? vogliono farci del male?

No. Oppure sì. Da cosa dipende? Vedi, le anime in questa condizione hanno portato con sè esattamente la stessa personalità che avevano in vita. Se avessero proseguito il loro cammino verso il “Regno dei Cieli” avrebbero lasciato andare un sacco di tormenti.

Ma invece, in questo limbo in cui si sono imprigionati, continuano a essere come erano in vita. Buoni, cattivi, iracondi, vendicativi. Il problema è che la gran parte di chi dopo la morte si ritrova ad essere un “fantasma” è qualcuno che era molto tormentato in vita, o comunque lo è stato al momento della morte. Dunque è molto frequente che tra loro ci siano suicidi, morti per overdose, ma anche assassini, pedofili, stupratori seriali. O semplicemente uomini che hanno trascorso la vita a ingannare, manipolare, truffare. Subito dopo la morte la consapevolezza delle proprie azioni efferate si traduce in PAURA della “giusta punizione”. E’ uno dei motivi per cui rimangono in circolazione sulla nostra sfera: non sanno cosa potrebbe accadergli se passassero oltre.

 

Ok, ma i fantasmi si trovano solo nelle case infestate, giusto? Quelle che rimangono disabitate perchè non le vuole nessuno“.

SBAGLIATO. Nonostante esistano casi estremi di antiche dimore molto “popolate”, i fantasmi possono trovarsi a casa di chiunque. E spesso ci si trovano. Non hanno bisogno di chiedere il permesso per entrare. Attraversano i muri e le porte, proprio come nei film. Poi, fanno quel che vogliono. Spesso, cercano un posto in casa che per qualche ragione (hanno parametri diversi dai nostri) li soddisfa e vi si installano: la stanzetta dei bambini, lo sgabuzzino, il bagno, la camera da letto…

IL PROBLEMA E’ CHE I FANTASMI NON SI LIMITANO A FARE RUMORE. Oltre ai libri che cascano, e alle sensazioni sinistre, c’è molto di più. Loro ci influenzano in molti modi, sottilmente.

Molti fantasmi sono arrabbiati. Arrabbiati magari per una morte stupida o inattesa, che non sono riusciti ad accettare. Un fantasma arrabbiato emana, per così dire, un campo energetico di rabbia che alimenta la nostra.

Molti fantasmi sono depressi. E allora una cappa, una nube oscura e grigia di tristezza e apatia avvolge la nostra casa, e influenza quelli tra noi che meno schermati. Per esempio i bambini. Oppure chi magari tende già ad avere stati depressivi.

E potrei andare avanti a lungo.

Hai presente quegli orribili casi di cronaca nera?

“Madre uccide i propri bambini e poi si suicida.” Il marito: “Non aveva mai dato segni di squilibrio“.

“Uomo stermina la famiglia”. I vicini: “Era una persona mite e tranquilla, siamo sconvolti!

E’ MOLTO probabile, anzi è CERTO, che dietro un gran numero di queste vicende si celi l’azione (spesso involontaria) dei c.d. “fantasmi”.

Naturalmente, per fortuna, sono casi estremi. Casi in cui da un lato c’è un fantasma con uno stato d’animo molto estremo, e dall’altra un vivente con una personalità magari positiva ma molto labile e ricettiva.

Ma in tutti gli altri casi, nel tuo, nel mio, queste influenze sono molto più sottili e passano inosservate.

Ecco perchè è più semplice per noi cercare le tracce dei fantasmi in segni come i rumori in casa o le voci.

 

In realtà, quello dei fantasmi è solo una parte del problema. Il cosiddetto mondo astrale NON è popolato soltanto da queste anime di ex-viventi. Ci sono anche esseri che appartengono di per sè a questo regno astrale, o che ci vagano per degli scopi molto precisi.

Non voglio spaventarti, ma i “dèmoni“, che nella nostra cultura conosciamo soprattutto attraverso il fenomeno delle possessioni e degli esorcismi, esistono davvero. E anche loro possono trovarsi tra le mura domestiche. Per fortuna, la possessione propriamente detta è molto rara, ma questi esseri hanno letteralmente lo scopo che la tradizione gli attribuisce: fare il male.

E’ raro che possano interagire con la materia, ma possono insinuare nelle nostre menti pensieri nefasti, e possono amplificare le nostre emozioni dolorose in modo esponenziale.

Così, il vicino che parcheggia spesso nel mio posto auto diventa nella mia mente un nemico odioso da abbattere. Magari non fisicamente, però in me nasce un risentimento che alimenta un rimuginio costante che mi toglie la quiete e la pace e non mi dà tregua. Oppure considera il tema dell’armonia familiare. Vai a trovare degli amici, lui è una persona meravigliosa e affabile, lei è dolcissima e molto mite, si amano tanto, ma quando metti piede in casa loro ti trovi immerso in una conflittualità che si taglia col coltello. Sono scontrosi, sprezzanti. E’ come se episodi insignificanti fossero cresciuti a dismisura nella loro testa facendogli perdere il senso della realtà.

Queste situazioni sono quelle in cui i “dèmoni” sguazzano, perchè creare confusione, caos e distruzione è la loro missione, che perseguono senza scrupoli. Inutile aggiungere che nei casi di cronaca nera sopra citati questi esseri hanno quasi sempre un ruolo determinante.

Ci sono molte altre entità che possiamo ospitare in casa senza saperlo, ma non serve che mi dilunghi su questo. Se non aggiungendo che ci sono anche esseri che non dovrebbero trovarsi “naturalmente” nell’astrale, ma vengono in visita spesso e volentieri. Sono gli esseri di natura extraterrestre, che ci osservano e ci studiano (e ahimè spesso fanno anche qualcosa di più), non di rado con l’ausilio di dispositivi invisibili agli occhi ma molto efficaci.

 

Quanto hai letto finora non sono ipotesi o fantasie. Sono il frutto, oltre che di un sapere antico e comune a tutte le culture, di ricerche scrupolose e affidabili compiute nell’ultimo secolo da studiosi seri e qualificati. Carl Wickland, Edith Fiore, William Baldwin e molti altri hanno esplorato, soprattutto attraverso la tecnica ipnotica, queste realtà, e le loro scoperte hanno non solo confermato quel che il patrimonio di conoscenza religiosa ed esoterica già sapeva, e cioè che “non siamo soli“. Ma hanno anche rivelato che il fenomeno delle entità vaganti è molto più esteso di quanto si pensasse, e che l’influenza di queste entità è di gran lunga più forte di quanto immaginassimo.

 

Si può far qualcosa allora? E’ possibile scoprire in modo affidabile e scientifico se la propria abitazione è o meno “occupata” da altri esseri? E se sì, si può far sì che se ne vadano?

La risposta è SI..

C’è una tecnica, che usa la procedura dell’ipnosi, che consente di scandagliare una abitazione (o un luogo di lavoro, o qualunque altro posto) e verificare facilmente e con sicurezza la presenza di eventuali entità. Si chiama Spiritual Releasement Therapy (Terapia della Liberazione Spirituale).

Il metodo è semplice e innocuo, e il risultato del tutto attendibile.

Nell’ambito della stessa sessione di lavoro, oltre a intercettare le entità, è possibile sbarazzarsene, un brutto termine in realtà perchè si tratta di persuaderle a proseguire il loro viaggio verso la Casa Celeste, nel caso delle anime vaganti. Nel caso di dèmoni o altri esseri, si procede diversamente, forti dell’ausilio di Esseri Celesti (come gli Angeli) con i quali l’operatore ha (e deve avere, per poter agire) da tempo stabilito un’Alleanza.

La sessione dura da 1 a 2 ore ed è risolutiva.

 

Ma anche SENZA la Spiritual Relesement Therapy, puoi verificare da te la condizione “astrale” della tua abitazione, utilizzando una procedura che ho messo a punto e che è il frutto della mia lunga esperienza in questa tecnica.

Si tratta di una autoipnosi che ti accompagna a vedere la tua casa “con altri occhi”, in tutta sicurezza, e a renderti conto personalmente di cosa c’è al di là della sfera visibile. In autoipnosi possiamo affiancare ai nostri cinque sensi il terzo occhio, se così possiamo chiamarlo, o sesto senso, che ci consente di gettare uno sguardo nel mondo astrale.

Non avrai più bisogno di chiederti “ma tutto questo è vero o no?”, perchè avrai modo con facilità di verificare con mano e di persona la realtà.

E se nell’autoipnosi scoprissi che in casa c’è qualche ospite indesiderato?

Allora puoi eseguire un rituale che ho preparato per te, una procedura passo-passo che ti consente di purificare in profondità la tua dimora rimuovendo molte basse energie e consentendo di prevenire in buona misura nuove intrusioni.

Voglio essere sincero con te: non è detto che il rituale di purificazione sia sufficiente per rimuovere i fantasmi e le altre entità. E’ probabile che non lo sarà. L’unica tecnica sicura per farlo è la Spiritual Releasement Therapy. Tuttavia, la procedura di purificazione è preziosissima perchè rende l’ambiente molto sgradevole a qualunque entità interferente: quelli “minori” andranno via immediatamente, le altre andranno via oppure saranno indebolite nella loro capacità di influenza. Inoltre, altre presenze di diverso tipo potrebbero essere neutralizzate da questo rituale: ad esempio le forme-pensiero, costituite da aggregati di energia nati da forti emozioni e pensieri ricorrenti e che assumono quasi vita propria, influenzando pesantemente i nostri rapporti. (Ti faccio un esempio: una famiglia in cui si litiga costantemente può generare una forma-pensiero di aggressività che poi è in grado di alimentare a sua volta la conflittualità in casa… un cane che si morde la coda).

 

“E’ pericolosa l’autoipnosi?”. NO. Come non lo è la stessa ipnosi.

Ovviamente dipende da chi la pratica, cioè da quanto è qualificato l’operatore. E nel caso dell’autoipnosi, dipende da quanto è qualificato colui che ha creato la procedura. Purtroppo è pieno di ipnotisti improvvisati, di ipnologi fai-da-te che nel migliore dei casi fanno cose inefficaci, nel peggiore causano problemi che possono essere impegnativi da risolvere.

Io ho una formazione certificata in Ipnosi e in Past-Life Therapy.
Ho una pratica di lunghi anni che mi ha portato ad elaborare l’edificio dell’Ipnosi Regressiva Spirituale, di cui fa parte la Spiritual Releasement Therapy di cui ti ho parlato. Sono membro della Professional Hypnotherapy Practitioner Association, nata per garantire l’assoluta qualità della formazione e della pratica dei propri iscritti.

Il pacchetto di cui ti parlo è nato per favorire la presa di coscienza di un fenomeno, quello delle entità intrusive, che è straordinariamente importante per gli effetti che produce su di noi, ma è anche completamente sottovalutato.

Il mio fine è stato quello di mettere chiunque in condizione di CONOSCERE senza dovere CREDERE alcunchè. Niente atti di fede: solo conoscenza toccata con mano.

Il prodotto è composto da 2 elementi:

1) Una traccia audio di AUTOIPNOSI - House Entity Check

Si tratta di una induzione ipnotica guidata nella quale ti accompagnerò a fare "un giro di casa" con occhi completamente diversi. E' come indossare un paio di occhiali magici, che ti mettono in grado di percepire e vedere ciò che di solito non puoi percepire e vedere. L'intero processo avviene in tua totale sicurezza, ed è del tutto innocuo.

E non spaventarti perchè si tratta di autoipnosi. Non solo ipnosi e autoipnosi sono sicurissime di per sè, ma ho costruito l'induzione in modo che il tuo livello di ipnosi sia molto leggero. In realtà è di fatto uno stato di rilassamento (simile alla meditazione) che uno stato di ipnosi vero e proprio.

Resterai tutto il tempo vigile e cosciente, e sarai in grado di aprire gli occhi in qualunque momento e interrompere la procedura. Questo viaggio nella tua abitazione ti permetterà di sapere con sicurezza se e quante energie o entità estranee vi dimorano. E questo senza dover aver paura di nulla: NON interagirai infatti con nessuna entità o essere.

Potrai ripetere l'autoipnosi quante volte vuoi, anche per altri luoghi (il tuo ufficio, la casa delle vacanze...).

N.B. Non tutti i soggetti raggiungono il livello di rilassamento necessario per fare certi "viaggi". In media un 8% delle persone non raggiunge lo stato ipnotico. E questa percentuale sale un po' nel caso dell'autoipnosi, essendo questa un procedimento standardizzato. Se non dovessi riuscire a fare l'autoipnosi in modo efficace, potrai far ripetere la procedura a un'altra persona che vive in casa, il tuo compagno o compagna, o a un amico.


2) Il RITUALE DI PURIFICAZIONE - House Entity Clearing

Anche se si chiama rituale, non devi immaginare nulla di mistico o esoterico. E' una vera e propria procedura in 5 passi, che trasforma completamente la qualità della vibrazione energetica della tua casa.
Ho costruito questo rituale perchè fosse:

SEMPLICE. Può essere eseguito da chiunque, senza tortuosità e complicazioni.
EFFICACE. Le pratiche incluse derivano da conoscenze di tradizioni importanti e affidabili (la più conosciuta è il Feng Shui).
ECONOMICO. E' virtualmente privo di costi, perchè potresti già avere in casa tutto il necessario. Se ti manca qualcosa, ti darò indicazioni precise per acquistarla a un basso prezzo ma buona qualità.
Completato il rituale, avrai spazzato via dalla tua casa ogni energia stagnante e probabilmente percepirai immediatamente l'innalzamento della sua vibrazione fondamentale. Alcune "presenze" se ne andranno, altre no, ma certamente l'habitat diventerà il meno ideale per la permanenza di forze basse e ostili. E non sarà più un faro nella notte per le entità vaganti.


Quanto costa tutto questo?

Il motivo per cui ho preparato questo materiale è che sento importante che un numero sempre maggiore di persone prenda coscienza di un problema che non può ancora essere ignorato. Non c’è altra ragione.

E ti confesso che ti passerei gratis il tutto se non avessi scoperto che per qualche ragione le persone danno ZERO VALORE a ciò che ottengono gratis. Mentre io voglio che tu prenda MOLTO SUL SERIO l’argomento di cui parliamo e le possibilità di questa sperimentazione. Voglio solo persone motivate, disposte a spendere una cifra minima per qualcosa che capiscono aver a che fare con un tema estremamente importante.

 

Ecco perchè il costo di questo pacchetto è di soli € 24,90.

Una cifra irrisoria per un prodotto di qualità elevata, che spero ti induca più facilmente a dare una possibilità ad ampliare la tua comprensione del mondo, e del fatto che “Ci sono più cose in cielo e in terra, Orazio, di quante ne comprenda la tua filosofia“.

 


P.S. Un’ultima cosa. Ho avuto MOLTI tentennamenti prima di proporre pubblicamente questa autoipnosi. E devo dire che li ho ancora. Il motivo è che ho timore che qualcuno ne faccia un uso sbagliato, o ci speculi sopra. Così, oscillo sempre tra la tentazione di far fuori questo prodotto e la decisione di mantenerlo, per l’importanza del discorso che gli sta dietro. Insomma, se ti interessa prendilo ora, perchè domani potresti non trovarlo più.

Fabio Procopio